P.IVA 03636320131

C.F. MGLNDR88C11E951Y

Borgata Fonti Minerali, 1
10080 Ceresole Reale
Torino - ITALIA

  • White Facebook Icon

+39.347.71.10.309

+39.3807380639

E' IL MOMENTO DI TOCCARE LA NATURA CON MANO

COL PERDUTO 3300 MT

LOCALITÀ’ di PARTENZA:  Ceresole Reale – Borgata Villa - oppure Diga lago di Ceresole
ESPOSIZIONE: E, NE
PERIODO FAVOREVOLE: Gennaio – Maggio
DISLIVELLO:  1700 mt
DIFFICOLTÀ’:  OSA
TEMPO DI SALITA:  4.5 ore
CARTOGRAFIA:  IGM F. 41 tav. Colle del Nivolet, MU F. 08; IGC F. 3; ESCUR F.14                 

Probabilmente questa Gita merita la lettera Maiuscola, sia per la salita in mezzo alle aggettanti pareti della Levanna Orientale e della Levannetta,  sia per la discesa lungo un larghissimo canale che permette di disegnare ampi curvoni anche su pendenze sostenute (intorno ai 40°), per poi terminare su pendenze più lievi in mezzo alle morene di un ampio ghiacciaio scomparso da qualche secolo.

L'esposizione Est garantisce una bellissima neve trasformata durante la primavera, generalmente a partire dal mese di Aprile. Per assicurarsi una bella discesa su firn in sicurezza, considerare l'orario di discesa al mattino a seconda delle temperature

 

SALITA 1:

Dal parcheggio del Rifugio Massimo Mila seguire la strada asfaltata lungo il versante nord del Lago di Ceresole Reale fino a raggiungere il sentiero per il rifugio Leonesi; in caso di scarso innevamento si può parcheggiare l'auto di fronte all'imbocco del sentiero per il Rifugio Leonesi. Seguire il sentiero fino a raggiungere l'alpe Trucco a quota 2100 mt. Da qui l'itinerario è molto evidente, si punta al Canalone seguendo il sentiero estivo, se visibile, che attraversa il vallone delle rocce partendo dalla cresta di una morena che si sviluppa in direzione Nord. In presenza di abbondante innevamento, seguire il vallone verso l'evidente canalone scegliendo la salita che più si addice alle condizioni della neve, tra i diversi canali formati tra le morene. Gli ultimi 300 metri generalmente si percorrono con gli sci in spalla ed è quasi sempre fondamentale l'utilizzo dei ramponi e di una picozza. Fare molta attenzione alla possibile presenza di cornici all'uscita sul Colle, gli ultimi metri raggiungono pendenze di a 45 gradi.

SALITA 2:

In alternativa, soprattutto in caso di buon innevamento, si può partire dalla diga e salire dal sentiero estivo che porta al Lago Dres. Una volta giunti verso la fine dei larici,a quota 2050 cominciare a prendere la direzione nord ovest, verso l'alpe Trucco e il Colle del Nel. Una volta Giunti all'altezza dell'alpe trucco seguire la direzione del canalone come per l'itinerario 1.

DISCESA:

Lungo il canalone. tenere sempre il lato sinistro faccia a valle. Prima parte più ripida sui 45°, poi le pendenze si addolciscono in maniera progressiva. Seguire l'itinerario di salita fino a valle.